federvela.it
news del 11.06.2012
Versione stampabile Invia per email

L'italia in Barca a Vela: il Mare che Unisce: seconda edizione

Presentata a Roma presso l’Aquaniene 'The Sport Club' la II edizione del progetto 'L’Italia in Barca a Vela: il Mare che Unisce' promossa dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca in collaborazione con la Federazione Italiana Vela, la Lega Navale Italiana ed il Corpo delle Capitanerie di Porto – Guardia Costiera.

La conferenza si è aperta con il saluto del Direttore Generale di Aquaniene dott. Gianni Nagni. Successivamente una serie di brevi interventi per spiegare ad una platea attenta di giovani studenti e docenti il senso dell'iniziativa, le motivazioni e gli obiettivi.

La conferenza, coordinata da Alessandro Mei, Presidente IV zona FIV Lazio, è stata presieduta dalla dott.ssa Michela Corsi, dirigente dell’ufficio IV della Direzione Generale per lo Studente, l’Integrazione, la Partecipazione e la Comunicazione del MIUR che ha evidenziato la grande attenzione del MIUR sul tema della sicurezza in mare e la necessità per il mondo della scuola di orientarsi a percorsi formativi assolutamente nuovi quali
quelli dell’educazione al mare.

La dott.ssa Ketty Volpe Referente Nazionale MIUR dell’Educazione al Mare e Sicurezza in Acqua nonchè di questo progetto, ha raccontato dell’iniziativa, della sua strutturazione, delle caratteristiche della flottiglia e delle scuole
partecipanti.

Titti i partners hanno sottolineato, ognuno per la sua parte, lo spessore dell’iniziativa, MIUR: la FIV con il Vice Presidente Nazionale Glauco Valerio Briante, la Lega Navale Italiana con l’Amm. Piero Vatteroni e il Capitano di Fregata Filippo Marini Capo Ufficio Relazioni esterne del Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto - Guardia Costiera.

'L’Italia in barca a vela: il mare che unisce' si presenta quest’anno come un’iniziativa nuova, arricchita di elementi e risorse. Gli studenti partecipanti all’iniziativa, circa 300, provenienti da tutto il territorio nazionale (33 Istituti Scolastici, 8 Istituti Nautici, 8 istituti Alberghieri IPSEOA) si avvicenderanno nel periplo della nostra penisola a bordo di sicure e confortevoli imbarcazioni comandate da uno skipper professionista affiliato al Circolo Velico Lucano: Antonio Marsano.

Lo skipper Marsano è intervenuto alla conferenza affascinando la platea di studenti con i racconti della passata esperienza dell’'Italia in Barca a Vela: il Mare che Unisce', con storie di avvistamenti di delfini, tartarughe marine e capodogli, e con pillole di biologia marina, astronomia e nautica.

Ha preso la parola anche il dott. Roberto Neglia dell’Ucina, che si è detto disponibile, al termine del giro dell’Italia a vela, previsto per il 9 ottobre 2012, ad ospitare l'iniziativa progettuale con i suoi equipaggi nel Salone Nautico di Genova.

Il progetto nato al MIUR, ha incontrato sin da subito interesse e consenso a livello nazionale. L’iniziativa corroborata poi, dalla passione della FIV, la professionalità della Lega Navale, l’ufficialità e sicurezza rappresentate dal Corpo delle Capitanerie di Porto – Guardia Costiera, si propone anche in questa II edizione come un’esperienza formativa e
altamente educativa per tutti i 300 ragazzi che vi prenderanno parte.

Vita di bordo, vita di condivisione, di amicizia, di gioia, di aiuto e collaborazione. Le imbarcazioni de'L’Italia in barca a vela: il mareche Unisce' salperanno il 3 settembre da Trieste e attraccheranno definitivamente a Genova il 9 ottobre 2012.

Prenotazione Libri Giunti-FIV

Progetto Velascuola

Progetto Velascuola

Under 19

Under 19